Sviluppo dei leader

Uno dei principi basilari della IAF è lo sviluppo della leadership. A questo obiettivo vengono dedicate la gran parte delle risorse e del tempo di lavoro dei community organizer. Facendo del reclutamento e la formazione dei leader il focus del loro staff, le organizzazioni della IAF espandono continuamente la loro base.

I principi base sono facili da elencare e difficili da praticare:

  • Primo, i leader devono avere un seguito/rete di relazioni, per cui la relazione e reciprocità tra leader e seguaci è centrale;
  • Secondo, la nostra cultura della leadership si focalizza sul processo di identificare, coinvolgere, e sviluppare le persone intorno alle LORO motivazioni, interessi, e talenti, non questioni o cause preconfezionate;
  • Terzo, le relazioni e la comunità iniziano con gli incontri individuali uno a uno, sono costruite sullo scambio di storie, e vanno molto più in profondità delle relazioni funzionali, che si incentrano sulle attività da svolgere;
  • Quarto, questa fondazione delle relazioni deve portare a, ed essere messa alla prova nell’arena pubblica più ampia, nella dinamica dell’agire sui nostri interessi con coloro che prendono le decisioni, attraverso negoziazioni pubbliche, non accordi sottobanco.

“IAF leadership culture”, dispensa per la formazione

Crediamo in un processo educativo che ha poco a che vedere con gli approcci scolastici tradizionali. Nei nostri territori, ogni notte e nella maggior parte dei fine settimana, si tengono dozzine di sessioni di formazione locali e nazionali, analizzando agenzie pubbliche, tracciando le connessioni tra centri di potere pubblici e privati, disegnando strategie, pianificando azioni. Conduciamo anche training di 10 giorni tre volte all’anno, in cui diverse centinaia di leader e organizer esplorano sistematicamente le questioni centrali della politica democratica e dell’azione efficace. Ma la percentuale più grande di apprendimento e supervisione avviene sul campo, nei comuni e nelle agenzie per l’edilizia pubblica, nelle assemblee regionali e nei consigli di amministrazione delle banche, negli studi televisivi e nei comitati editoriali. I materiali che noi e i nostri leader usano sono gli esempi innumerevoli di fallimento dell’intervento pubblico nelle nostre città.
Industrial Areas Foundation, Standing for the Whole, 1990

get updates